• +080 5425168
  • info@villaggiobari.it

Omelia del Giorno – 23 Marzo 2023

Omelia del Giorno – 23 Marzo 2023

“…Voi scrutate le Scritture, pensando di avere in esse la vita eterna:

sono proprio esse che danno testimonianza di me.

Ma voi non volete venire a me per avere vita”

(Gv 5,31-47 qui il testo: bit.ly/2wCelx0)

Non c’è peggior cieco di chi non vuole vedere. Quanto è vero! Così, la guarigione che Gesù ha operato in giorno di sabato è l’occasione per scatenare una disputa sulla sua identità.
Egli afferma di essere il definitivo rivelatore del Padre, ma i farisei e i sadducei non gli credono e lo aggrediscono con veemenza. Gesù tenta un’ultima difesa, indica tre testimonianze che avvalorano la sua relazione col Padre, la sua vera identità: Giovanni Battista, le opere che compie (cioè i miracoli) e la Scrittura che parla di lui.
Se ci pensiamo, anche noi, per riconoscere la vera identità di Gesù, compiamo lo stesso percorso: arriviamo a lui attraverso la testimonianza di qualche discepolo, riconoscendo la sua presenza nella nostra vita, meditando (come stiamo facendo!) la Parola che colma il nostro cuore.
Ma per gli avversari di Gesù: niente da fare! Sono ostinati nelle proprie convinzioni e non possono riconoscerlo. Sono troppo attenti all’immagine che hanno di loro stessi, prendono gloria gli uni dagli altri, non vogliono perdere la faccia riconoscendo un Messia totalmente diverso da quello che si aspettavano.

admin@villaggiobari

Devi aver fatto il login per pubblicare un commento.