• +080 5425168
  • info@villaggiobari.it

Archivio dei tag #francescabottalico

Emporio della Salute, più di 9000 farmaci raccolti in 3 anni a Bari

A tre anni dall’avvio del servizio, sono stati raccolti complessivamente 7000 prodotti farmaceutici, per un valore di circa 60mila euro, cui si aggiungono altri 2500 prodotti donati dalle aziende farmaceutiche, per un valore di circa 23mila euro.

Sono questi i dati relativi alle attività dell’Emporio della Salute cittadino, avviato dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Caritas Bari-Bitonto, l’associazione Rogazionisti Cristo Re Onlus, l’Ordine dei Farmacisti Bari-Bat, la Federfarma Bari e il Banco Farmaceutico, per consentire alle persone indigenti, italiane e straniere, di potersi procurare farmaci gratuiti grazie alle donazioni effettuate dai cittadini presso le farmacie che aderiscono al progetto.

I numeri dell’Emporio della Salute, resi noti oggi dall’assessora comunale al Welfare, Francesca Bottalico, registrano anche la distribuzione di 3100 confezioni di farmaci e presidi medico-chirurgici prescritti con ricetta del Mmg, richieste di specialisti e anche parafarmaci, per un valore complessivo di 30mila euro.

I beneficiari del servizio sono circa 1800 persone individuate dai Servizi sociali del Comune di Bari, dai presidi del welfare cittadino, dalle associazioni facenti capo alla Caritas, dalle parrocchie e dal Pis.

In questi anni l’emporio ha anche offerto un supporto alle popolazioni al di fuori dei confini nazionali (Ucraina, Venezuela, Albania) tramite referenti di zona che hanno ritirato e spedito a destinazione i prodotti farmaceutici raccolti.

“Si tratta di un progetto virtuoso reso possibile da una rete straordinaria composta da farmacie, cittadini, assistenti sociali, associazioni, volontari e medici – ha commentato Francesca Bottalico – che in meno di tre anni ha reso generativa in tutta la città un’azione di solidarietà contro le povertà farmaceutiche ed economiche e per il contrasto allo spreco di farmaci, in un momento in cui tantissime persone hanno difficoltà nell’accesso alle cure farmacologiche o addirittura rinunciano a curarsi. L’Emporio della Salute è stato uno dei primi empori farmaceutici pubblici in Italia; al suo avvio, inoltre, è seguita la nascita di due empori socio-sanitari per over 65 e persone in povertà estrema, che offrono visite gratuite con medici specialistici, e della Casa della salute dei bambini”.

Il personale impegnato nel servizio è costituito da un farmacista responsabile, un farmacista coadiutore, un segretario e un volontario della Caritas diocesana.

L’Emporio della Salute ha sede in Via Zuccaro 6, presso il Villaggio del Fanciullo. È un servizio a carattere socio-assistenziale per la raccolta di farmaci conferiti dai cittadini in contenitori ad hoc posizionati nelle farmacie aderenti al progetto o donati al Comune di Bari che vengono ridistribuiti dal personale dell’emporio a persone in situazione di grave emarginazione economico-sociale in carico ai Servizi sociali o che ne facciano richiesta.

Possono accedere all’Emporio della Salute persone con reddito Isee fino a 5mila euro, persone senza dimora o prive di una rete familiare e sociale in grado di fornire assistenza e coloro che sono seguiti dalle associazioni di volontariato, individuati dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus e dall’associazione di solidarietà sociale Rogazionisti Cristo Re onlus. L’accesso avviene su segnalazione del servizio sociale dei Municipi e della ripartizione Servizi alla persona o su istanza dell’interessato attraverso i Segretariati sociali o ancora su segnalazione del Pis e dei soggetti gestori delle strutture e dei servizi in convenzione dell’area della grave marginalità.

“Nell’Emporio non sono disponibili tutti i farmaci esistenti in commercio, ma essenzialmente farmaci da banco che derivano dalla raccolta solidale – si legge in una nota del Comune – pertanto non è un servizio in grado di garantire la distribuzione di farmaci in via d’urgenza”.

Le attività di front office, accoglienza, ascolto e dispensazione dei farmaci sono garantite i lunedì e i giovedì, dalle 9.30 alle ore 12.30.

Le farmacie coinvolte nel progetto sono De Marco in via Salapia, Di Vincenzo Filomena in via Lattanzio, Lozupone in via Crispi, Ragone in viale Japigia, Sbiroli in via Putignani, D’Alesio, Fabbroni in via Caldarola, Fantozzi in via Giulio Petroni, Calò in via Garruba, Antuofermo in via Sagarriga Visconti e Calabrese in viale Salandra.

© Riproduzione Riservata – Bari Today

1